Tableau di matrimonio

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.

"Il punto è che dobbiamo seriamente pensare a dove piazzare Donatella perché non parla praticamente più con nessuno…". Così Miranda si rivolge ad Andrea, la sua assistente, nel film cult "Il diavolo veste Prada". La guru della moda e la fantastica Anne Hathaway non stavano certo organizzando un matrimonio, ma ogni evento di gala che si rispetti ha bisogno del suo tableau che indichi agli ospiti a quale tavolo accomodarsi. Non solo per evitare che le vicine di casa si lancino frecciatine, ma anche per permettere a quel vostro collega di attaccare bottone con la vostra simpatica cugina single…

Tableau de marriage: cosa sono e perché sceglierli?

I tableau di matrimonio, vere e proprie "mappe" del ricevimento, sono un elemento sempre più in voga nel mondo dell'organizzazione dei matrimoni, amati per la loro praticità e per la loro bellezza. Il banchetto di nozze è uno dei momenti più importanti del ricevimento e spesso può durare molte ore: per questo motivo gli sposi sanno che è essenziale pensare alla disposizione dei posti a tavola, in modo che gli invitati possano intrattenersi in piacevoli conversazioni.

Dove posizionare e come scegliere il tableau di matrimonio?

La scelta del tableau deve, in linea di principio, rispettare lo stile, i temi e i colori della cerimonia. È però anche una buona occasione per essere originali, aggiungendo elementi tridimensionali, come fiori o decorazioni con le luci. Un suggerimento è quello di sceglierlo molto grande: sarà possibile scrivere in modo ordinato i nomi degli invitati, rendendolo più semplice da consultare. Il tableau è un modo molto raffinato di dare il benvenuto a tutti gli ospiti, facendoli sentire parte della cerimonia: per questo è consigliabile posizionarlo nella zona aperitivo o nella sala da pranzo.